Bonus sociale idrico integrativo 2019

Il beneficio, che si aggiunge a quello nazionale, può essere richiesto fino al 27 giugno

È attivo il bonus integrativo sociale idrico, che si configura come un'agevolazione tariffaria integrativa rispetto al bonus idrico nazionale (da richiedere presso gli URP del Comune di Firenze). È stabilito dall'Autorità Idrica Toscana ed è destinato ai nuclei familiari che versano in condizioni socio-economiche disagiate. Le domande possono essere presentate, a partire dal giorno 15 maggio 2019 ed entro e non oltre il 27 giugno 2019

Il bonus idrico integrativo anno 2019 è erogato fino ad esaurimento del budget complessivo assegnato al Comune di Firenze dall’Autorità Idrica Toscana nella misura massima pari all'importo della spesa relativa al consumo idrico riferito all'anno 2018, diminuito dell’importo massimo del bonus sociale idrico nazionale e al lordo degli eventuali contributi assegnati in tale anno. Qualora il budget disponibile risulti inferiore rispetto all'ammontare complessivo dei bonus erogabili nell'anno 2019 il Comune di Firenze procederà, a rideterminare la percentuale dell'ammontare del bonus erogabile alle utenze beneficiarie.

Tale agevolazione è riconosciuta con riferimento ad un solo contratto di fornitura.

Documentazione necessaria alla presentazione della domanda:
- modulo di domanda compilato
- copia del documento di identità del richiedente
- Attestazione ISEE ordinario in corso di validità (non superiore a € 15.000 di reddito del nucleo familiare o € 20.000 se nucleo familiare numeroso con almeno 4 figli a carico)
- Fotocopia di una fattura di erogazione servizio idrico.

Come presentare la domanda:
- consegnate a mano nei giorni di martedì mercoledì e giovedì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 presso gli Uffici – PO Programmazione e Gestione Economico Finanziaria della Direzione Servizi Sociali del Comune di Firenze in viale De Amicis 21;
- via mail all'indirizzo: uffise@comune.fi.it

Requisiti del richiedente o beneficiario:
- essere cittadino italiano o dell’Unione Europea, ovvero cittadino extracomunitario regolarmente soggiornante sul territorio nazionale
- essere residente nel Comune di Firenze
- essere intestatario del contratto per l’utenza di fornitura idrica domestica residente o esserlo uno dei componenti del nucleo ISEE del richiedente. La residenza anagrafica dell’intestatario del contratto di fornitura idrica deve coincidere con l’indirizzo di fornitura del medesimo contratto. Nel caso di utenze aggregate(condominiali), l’indirizzo di residenza anagrafica del richiedente (intestatario personalmente e/o uno qualsiasi dei componenti il suo nucleo familiare) deve essere riconducibile all’indirizzo di fornitura dell’utenza aggregata/condominiale.
- avere un ISEE ordinario del proprio nucleo familiare, risultante da Dichiarazione Sostitutiva Unica rilasciata nell’anno 2018, non superiore ad € 15.000,00 e per le famiglie numerose con almeno 4 figli a carico non superiore ad € 20.000,00

Scroll to top of the page