Progetto Eulim

Cabina di Regia Migrazione e Coesione. (Comune di Firenze, ASL 10, SDS Firenze) un coordinamento cittadino di ricerca, analisi, monitoraggio degli interventi per cittadini extra – UE

1 A) Ricerca intermedia in ambito sociale. I punti di accesso al sociale dei cittadini di paesi terzi nel comune di Firenze;

1 B) Ricerca intermedia in ambito sanitario sui punti di accesso ai servizi sanitari dei cittadini  di paesi terzi nel Comune di Firenze;

1 C) Ricerca Monitoraggio dei servizi informativi, di orientamento e di educazione alla multiculturalità attivati su base territoriale nei confronti dell'utenza straniera.

La formazione, condotta da Oxfam Intercultura, per 150 unità di personale del Comune di Firenze, della ASL, del Terzo Settore ha la durata di 60 ore suddivise in  10 lezioni ed ha lo scopo di migliorare:
    a)  le conoscenze in merito ai contesti geopolitici, ai percorsi migratori, ai progetti migratori, alle catene migratorie che interessano l’area fiorentina nelle principali direttrici di immigrazione, (Maghreb, Europa dell’Est, Africa Sub Sahariana, Sudamerica;
    b)  la comunicazione con il cittadino straniero e l'appropriatezza/efficacia/efficienza nella costruzione di risposte e/o di progetti sociali  con cittadini stranieri.
    c)  la capacità di affrontare i temi delle seconde generazioni;
    d)  l’analisi in merito sulla possibile riorganizzazione dei servizi per rispondere efficacemente a tematiche di area migratoria;

Favorire l’innovazione dei processi organizzativi tramite l’inserimento di professionalità esperte in campo migratorio per arricchire le equipe delle competenze e delle abilità specifiche necessarie per gli interventi con la popolazione migrante. Sono stati inseriti  dei Mediatori Linguistico Culturali che forniscono consulenza ai Servizi Sociali, partecipano alle equipe ove si decidono i progetti individuali e si occupano di interventi specialistici sul tema sociale/lavoro. Hanno curato inoltre delle brochure informative in lingua su temi si grande interesse per la popolazione migrante. In campo sanitario  viene inserita la figura dell’ Etnopsichiatra che opera con  consulenze in Area Salute Mentale Adulti e Minori.

Scroll to top of the page